Pubblicare articoli online è importante, soprattutto se hai un blog in cui frequentemente vuoi inserire i tuoi contenuti originali. Ma spesso, per rankare meglio il tuo sito o quello di un tuo cliente, avrai bisogno di fare un po’ di sano Article Marketing, pubblicando articoli per fare link building, guadagnare traffico e posizionarti meglio nella SERP.

Ma di fronte alla lista di article directories, è lecito o meno pubblicare un diverso articolo per ogni diversa Article Directory o vale la pena inserire lo stesso identico articolo in tutte quante? Non ci sarà il rischio di incorrere in qualche penalità per contenuti duplicati?

La domanda nasce dal fatto che Google è ormai sul piede di guerra, pronto a penalizzare tutto e tutti quelli che si accostano a tentativi di duplicazione impedendogli di rankare correttamente i propri siti.

Ciò nonostante, per esperienza diretta, non è sempre necessario dotarsi di articoli diversi o di differenti versioni dello stasso articolo (spinned content) per ogni sito in cui scegli di pubblicarlo.

Puoi perciò inserire lo stesso identico articolo in tutte le article directories.

Credo sia perciò opportuno precisare alcune cose al riguardo.

Sei tentato spinnare l’articolo, è vero, ma, se hai poco tempo a disposizione, come purtroppo mi capita spessissimo, non ti dovrai preoccupare comunque, perché, a meno che si tratti di siti di social bookmark, dove non è consigliabile e mandatario proporre lo stesso articolo o post a diversi siti pena il ban, la maggior parte delle article directory ti permetteranno comunque di postare un contenuto copiato, ma…

…c’è una condizione da rispettare e che è imprescindibile. La sola condizione, è che tu sia l’autore dell’articolo.

Come faccio a fare in modo che sia così? E come fanno in rete a capirlo?

Ecco il segreto: il tuo articlo deve essere stato pubblicato prima sul tuo blog o sul tuo sito principale (usa lo stesso nome), dopodiché non avrai problemi.

Anche Google riconosce la tua paternità e la tua “duplicazione di contenuti” avrà il solo risultato di mandare i tuoi contenuti duplicati nell’ indice supplementare di Google, quello che usa per i milioni di pagine duplicate presenti già in rete, ma non costituirà una penalità per il tuo sito.

L’uso e i benefici delle article directories saranno infatti comunque duplici:

  • Ottenere Traffico
  • Ottenere Backlinks

Nel primo caso, potrai comunque ottenere traffico dai visitatori delle article directories stesse dove pubblichi, perché il tuo articlo sarà comunque li’ rankato e ricercato.
Nel secondo ottieni comunque preziosi backlinks che serviranno a rankare meglio il tuo sito per i motori (ovviamente inserisci in fondo a ogni articolo un rimando al tuo sito).

In questo modo puoi fare più in fretta a inserire articoli, ottenere comunque risultati efficaci e dedicarti ad un’altra cosa, un altro articolo, post, sito, cliente o qualiasi altro canale di guadagno online o task meriti la tua attenzione…per lo meno così è stato per me e vorrei fosse anche per te.

 

 

Recent Posts
Showing 6 comments
  • davideg
    Reply

    Ciao Stevie. Ho fatto una scappatina sul tuo blog e ho trovato questo interessantissimo post.
    Una domanda (forse stupida) … 🙂
    Per fare in modo che Google riconosca a me la paternità del mio articolo, sarebbe meglio attendere il “passaggio” dello spider sul mio sito/blog prima di precipitarsi a duplicare l’articolo in questione su varie articles directory? Non esiste il rischio che G faccia confusione trovando l’articolo prima da altre parti?

  • Stevie
    Reply

    Hello, Davide!
    Se hai WordPress, di solito un microsecondo dopo che hai pubblicato il tuo articolo, gli spider possono cominciare a visitarlo e questo verrà indicizzato.
    Se non hai WordPress, puoi comunque pingare a mano il tuo articolo, misura prioritaria e “propiziatoria”.
    In ogni caso, vai su Google e verifica, inserendo il titolo nel box di ricerca, che il tuo articolo compaia nei risultati.
    Solo allora lo potrai pubblicare anche da altre parti.

  • Josè Scafarelli
    Reply

    Ciao Stevie! 🙂
    Ma in pratica suggerisci di pubblicare sui siti di article marketing un contenuto che hai già pubblicato sul tuo blog?

    • Stevie
      Reply

      Ciao Josè, lieto di vederti da queste parti! 🙂
      …Più che suggerire, diciamo che se lo fai, e puoi farlo per mille motivi (mancanza di tempo di “spinnare” gli articoli per esempio), otterrai comunque risultati positivi: backlinks e traffico. E’ importante però che, prima di farlo, tu sia sicuro che il tuo articolo sia pubblicato sul tuo blog e indicizzato per attribuirtene la paternità.

      • Josè Scafarelli
        Reply

        ok, compreso, grazie! 🙂
        Posso permettermi di suggerirti un plugin?
        “Subscribe to comment”
        serve per seguire i commenti… alimenta anche le discussioni 😉
        1abbraccio
        Josè

        • Stevie
          Reply

          Grazie mille, si devo fare un po’ di manutenzione, hai ragione. 🙂

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

715